Meeting Herculis - Montecarlo 21-07-2017

 

 

Tanti ragazzi alla prima esperienza al meeting Herculis...il Meeting con la M maiuscola.

Partenza ore 5:00 da Biella, dopo quasi 6 ore di viaggio ecco spuntare il "ricco paese".

Bagno veloce tra le onde, pranzo in spiaggia e si parte con le prime batterie dei 1000 m.

La prima a scendere in pista Isabella Pastore classe 2008.... niente da fare per le sue avversarie, Isa si impone fin dai primi metri vincendo con un vantaggio di circa 80 m e quasi doppiando l'ultima.

Eccellente anche il tempo 3.35.92 che le vale il record societario e record della gara polverizzando il precedente (3.50.00)

 

(Isabella Pastore)

A seguire annata 2006, dove al femminile sono scese in pista Chiara Foglio Bonda (quarto posto per lei) e Greta Morano . Entrambe alla prima esperienza anche sulla distanza, ottima esperienza per loro.

( Chiara Foglio Bonda)

(Greta Morano)

Al maschile mitico Pietro Gardini che con grinta e determinazione conquista il secondo posto. Nella stessa gara bella esperienza anche per Tommaso Ferraro.

( Pietro Gardini)

( Tommaso Ferraro)

Un po' di pasticci nella gara delle ragazze 2005 con una caduta di gruppo iniziale nella quale è stata coinvolta Giulia Somera per fortuna nulla di serio per lei, ma grande gesto di sportività da parte sua nel fermarsi a soccorrere un'avversaria che ha avuto la peggio e soccorsa dall'ambulanza. Questo suo gesto le ha permesso di poter partecipare alla gara dell'annata successiva, nella quale si posiziona molto bene nonostante l'anno di differenza.

Buona partenza invece per Annalisa Pastore che conquista il 4° posto e il primato personale, anche se in classifica le è stato aggiunto 1 min in più risultando quindi 40esima.

Nella stessa gara anche Elisa Monteleone buona esperienza per lei.

( Annalisa Pastore)

( Giulia Somera)

(Elisa Monteleone)

Ragazze anno 2004, Matilde Bonino protagonista. Purtroppo perde il terzo gradino del podio dopo una lunga volata con un'atleta monegasca, ma la grinta si è vista e il cronometro è tornato vicino al suo PB.

( Matilde Bonino)

Al maschile Lorenzo Farasin arriva tra i migliori e Pietro Mosca poco più dietro conquista il suo primato personale.

( Lorenzo Farasin)

( Pietro Mosca)

Ben 5 le bugelline del 2003: Francesca Mongiovetti chiude bene e in progressione ma la partenza non brillante e incasinata non le ha permesso di raggiungere le prime posizioni;

Dopo di lei Anita Laiolo la nostra marciatrice, prima esperienza per lei come anche per Arianna CrosaGiulia GarellaLaura Carnini.

(Francesca Mongiovetti)

(Anita Laiolo)

(Giulia Garella e Arianna Crosa)

(Laura Carnini)

Al maschile ottimi Nicola Patti 9° e Marco Botto Poala 12° entrambi primato personale e per Nicola prima volta sotto il muro dei 3 min.

(Nicola Patti)

(Marco Botto Poala)

Gaia Cherchi unica bugellina 2002... la prende con filosofia sorridendo ai fotografi!

(Gaia Cherchi)

Al maschile bella gara per Samuele OstiLuca De Mattia Ludovico Raviglione anche se non con una partenza eccezionale a causa dei circa 40 partenti.

(Samuele Osti e Luca De Mattia)

(Ludovico Raviglione)

Ed infine ci sono io che aspetto questa gara da 2 anni (da assoluti la distanza di 1000 m è molto rara, quasi inesistente) e Montecarlo è sempre un'ottima occasione per riuscire a fare un buon tempo, si è in tanti e il treno si trova sempre... gli allenamenti promettono bene, la determinazione e c'è ma non basta... dopo 2 spari cilecca il terzo dovrebbe essere la volta buona ma io non lo sento.... ebbene si mentre tutti partono io rimango ferma e nei primi 50 metri mi gioco l'intera gara... sarà per la prossima, nel frattempo un giretto da Amplifon dovrei farlo!

 

Terminate le gare dei 1000 m ha inizio lo spettacolo, sempre fantastico ed emozionante, ma mi permetto di ritagliare un piccolo spazio da dedicare ad una piccola bugellina fan di Bolt.

Chiara Foglio Bonda sogna di vedere il suo idolo da 5 anni quando Bolt vince i Giochi Olimpici di Londra nel 2012, lei che di anni ne ha solo 11.

Arriva allo  Stade Louis II con bandiera della Giamaica, maglietta personalizzata dedicata a lui, l'uomo più veloce del mondo, stampa addirittura una foto di lei mentre corre con il sogno di ricevere un suo autografo... 

Partenza dei 100 m, sullo stadio scende un silenzio tombale, gli occhi sono puntati tutti su di lui che in quei 10 secondi scarsi taglia il traguardo per primo.

Bolt inizia il suo giro d'onore per salutare tutto il pubblico e Chiara corre verso la ringhiera che la separa dalla pista insieme ad altri migliaia di ragazzini (e non).

Solo pochi fortunati avranno la fortuna di ricevere una foto o un'autografo della Leggenda della velocità.

Chiara si sbraccia con in mano la sua fotografia e con gli occhi lucidi dall'emozione... Bolt passa oltre ma sono proprio quegli occhi lucidi che lo fanno tornare indietro qualche metro per prendere in mano la foto di Chiara e firmarla.

 

 

 Continua a sognare cosi Chiaretta, e ad emozionarti per questo sport meraviglioso!

 

 

Chiara

Bugella Sport bugellasport@gmail.com

Via Macallè - Stadio Pozzo La Marmora - Biella (BI)